SCONTRONE – Il lavoro degli artisti durante il lockdown

A Scontrone si è svolta l’esposizione “In tempo di… Il lavoro degli artisti nel lockdown”, con il patrocinio del Comune di Scontrone e il sostegno della BCC di Roma. Ideatore e curatore della rassegna è l’artista, consigliere comunale e presidente dell’Associazione Pescatori Aufidena Lino Spada.

All’inaugurazione tenutasi sabato 8 agosto, ad introdurre Spada è stato il sindaco di Scontrone Ileana Schipani: “L’emergenza pandemica ha causato una vera e propria sospensione del tempo per la società e per la natura. Queste rappresentazioni, realizzate in quei mesi complicati, possiedono un’intensa potenza comunicativa e arricchiscono ulteriormente gli spazi artistici espositivi già presenti nei nostri paesi andando a comporre una mostra diffusa nel capoluogo e nella frazione e all’interno del circuito culturale territoriale. Uno speciale ringraziamento a Lino Spada e agli altri autori, che ispirati da quella esperienza hanno lasciato a Scontrone una traccia importante della loro creatività”.

In particolare, a Scontrone hanno trovato posto la raccolta “Naturarte” di Stefano Maugeri presso Centro di Documentazione Hoplitomeryx, e l’opera “Tra gli alberi” di Gaetano Di Filippo presso la Casa degli Appennini. A Villa Scontrone, presso la sede della delegazione comunale, è stata esposta la raccolta “De-generazioni” di Giacomo Campana e la scultura “Assenza” di Lino Spada, inserita nella già esistente esposizione “Frammenti”. Al Centro Polifunzionale, invece, le raccolte “Maremma” di Carlo Becchia e “Andrà tutto bene” dei ragazzi di Sara Melone, con le piccole opere realizzate dai bambini durante il lockdown.