Leadership Forum Summer

L’intervento del Vice Direttore Generale Francesco Petitto alla tavola rotonda dedicata ai mutui

I primi mesi dell’anno sono i più significativi per l’accensione di nuovi mutui, e se il buongiorno si vede dal mattino, per il 2019 si prevede una contrazione. Le nuove domande, infatti, sono rallentate nei primi 4 mesi di quasi il 9%. Tra le cause probabilmente ha influito il rallentamento dell’attività economica, il clima di incertezza politica e i timori di imposte patrimoniali.

Questi dati hanno colto di sorpresa gli operatori che si aspettavano un anno di crescita, anche grazie alla complessiva stabilità del valore degli immobili. Sul versante dei prezzi, infatti, gli immobili usati hanno registrato nel primo trimestre dell’anno un leggero calo (-0,6%) rispetto allo stesso periodo del 2018, mentre gli immobili di nuova costruzione hanno evidenziato un incremento (+3,1%).

Sono queste alcune delle riflessioni evidenziate durante la Tavola Rotonda dedicata ai mutui nell’ambito del “Leadership Forum Summer” che si è tenuto il 28 maggio scorso presso l’Hotel Rome Cavalieri. Tra gli intervenuti, il Vice Direttore Generale BCC Roma Francesco Petitto.

Riguardo ai mutui, ha evidenziato Petitto, anche per BCC Roma si è registrato un rallentamento, ma molto contenuto: da una crescita dell’8,1% del 2018 si è passati, nei primi mesi di quest’anno, a un incremento del 7,7%. Da ultimo nel suo intervento il Vice Direttore ha ricordato come la Banca sia tra i primi 5 istituti italiani per utilizzo del Fondo di Garanzia Mutui Prima Casa gestito da Consap.