Isernia – Microcredito e finanza agevolata per un fitto tessuto imprenditoriale

BCC Roma è in procinto di aprire una nuova filiale ad Isernia, espandendo quindi la propria attività anche nella regione Molise. Con 9.000 imprese registrate in camera di commercio la provincia di Isernia rappresenta il 25,7% delle imprese molisane.

La nostra Banca può fornire un contributo importante allo sviluppo di nuove imprese, in particolar modo attraverso lo strumento del microcredito imprenditoriale.

È quanto è stato detto il 19 ottobre scorso in un convegno dal titolo “Nuova operatività del Fondo Centrale di Garanzia e Microcredito” tenutosi presso la sede provinciale dell’albo dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Isernia, in partnership con BCC Roma.

Il convegno, dopo i saluti istituzionali del Presidente dell’ordine Alberto Santolini, ha visto la partecipazione di Saverio Rosa, amministratore delegato di Microcredito per l’Italia, che ha illustrato nel dettaglio una convenzione stipulata, per l’appunto, con l’ordine dei dottori commercialisti locale per la fruizione dei servizi di tutoraggio previsti obbligatoriamente a supporto delle imprese che usufruiscono dei prestiti di microcredito.

Sono poi state illustrate da Sandro Di Cicco, responsabile del Servizio Agevolazioni di Iccrea Banca Impresa, le importanti novità del regolamento del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI.

Il sistema attuale di scoring del Fondo prevede una procedura semplificata rispetto ad un modello di valutazione basato su alcuni indici di bilancio. Il nuovo modello si avvarrà invece di un modello di rating che si baserà sia su dati di bilancio che andamentali, con una percentuale di garanzia che risulterà diversificata a seconda dei risultati del modello. La nuova modalità entrerà in vigore nel prossimo anno e le stime effettuate prevedono un allargamento del numero di PMI che potranno accedere la garanzia.

Stefano Zaccheo, responsabile del Confidi Fidimed ha illustrato le sue esperienze nell’erogazione dei prestiti di microcredito sul territorio.

Il convegno poi si è concluso con l’intervento di Domenico Buonocunto (BCC Roma) che ha descritto gli importanti risultati raggiunti dalla nostra Banca nei finanziamenti di microcredito. Piccoli prestiti con un importo medio erogato di 23 mila euro che hanno permesso ad un migliaio di piccoli imprenditori, soprattutto giovani, nel Lazio, in Abruzzo e nel Veneto di aprire una nuova piccola azienda.

È stata infine brevemente richiamata la legge regionale 5/2011, che ad oggi risulta ancora sostanzialmente inapplicata e che promuove l’accesso ai finanziamenti di microcredito quale strumento di lotta alla povertà ed al disagio sociale.