Il nuovo vertice esecutivo BCC Roma

di Francesco Liberati

Mauro Pastore è stato nominato il 7 giugno scorso Direttore Generale della Capogruppo Iccrea Banca e, pertanto, dal 17 giugno ha lasciato la nostra Banca, dove è stato Direttore Generale quasi dieci anni, per assumere il nuovo incarico.

Dalle pagine di questa rivista tengo a ringraziarlo per tutto quello che ha fatto per la Banca e, soprattutto, per ciò che continuerà a fare sia pure con un ruolo e una veste diversa.

Mi piace ricordare il percorso di Mauro Pastore in BCC Roma: avvicinatosi alla Banca nei primi anni ’90 come consulente fiscale, egli è stato poi nostro consigliere di amministrazione; quindi, dopo qualche anno come direttore della Federazione BCC Lazio Umbria Sardegna, è divenuto capo del personale e Vicedirettore Generale BCC Roma dal 2004 sino al 2010, quando è stato nominato Direttore Generale.

Ora Mauro Pastore è chiamato a un nuovo e ancora più impegnativo compito alla guida della struttura esecutiva della Capogruppo. La sfida, è quella di lavorare per una Capogruppo che sia realmente vicina alle esigenze delle BCC, come ha ricordato alla nostra assemblea il presidente Iccrea Giuseppe Maino: “Iccrea ha un nuovo assetto di governance – ha detto – e nei prossimi 3 anni si dovrà mettere mano ad una ristrutturazione della capogruppo. Obiettivo è dare nuova forma al nostro modo di fare banca e dare futuro al Credito Cooperativo, ma mantenendo i valori storici”.

Per quanto riguarda la nostra Banca, il Consiglio di Amministrazione ha nominato, con decorrenza 17 giugno, come Direttore Generale Roberto Gandolfo, già Vicedirettore Vicario dal 2004 dopo un lungo percorso di 26 anni in BCC Roma e precedenti esperienze dapprima come consulente di certificazione e revisione e, poi, in diverse banche, sviluppando precise competenze soprattutto nel comparto creditizio. Roberto Gandolfo è una persona di grande valore e attaccamento alla nostra Banca e conosce a fondo la struttura aziendale, avendo guidato a lungo l’Area Affari e poi, più in generale, il Governo degli Asset aziendali. Ha grande competenza tecnica e un’esperienza a 360 gradi che saprà mettere positivamente a frutto per raggiungere i nuovi risultati di cui abbiamo bisogno.

Inoltre, è stato nominato Vicedirettore Vicario Francesco Petitto, già Vicedirettore dal 2015. Petitto, dopo una lunga e diversificata esperienza nel mondo bancario, è approdato nella nostra Banca nel 2003; Direttore di Area nel 2004 poi, dal 2006 Direttore Operativo e, quindi, dal 2007 Direttore Risorse Umane. Nel 2010 diviene Direttore Rete e Commerciale. Francesco Petitto, che ben conosce la nostra rete commerciale essendone a capo da diversi anni, è uomo di grandi doti morali e di profonda conoscenza del settore bancario.

Sono certo che con questo nuovo vertice esecutivo proseguiremo il nostro percorso di sviluppo in piena continuità gestionale, dando attuazione alle linee strategiche e operative definite dal Consiglio di Amministrazione, sia pure nel nuovo contesto del Gruppo Bancario.

Da parte mia ho il dovere di accompagnare la Banca nel nuovo assetto di vertice e sono personalmente impegnato a garantire l’armonia amministrativa in questa delicata fase di transizione.