CIVITAVECCHIA – Il Palio dell’Assunta e quello dei Tre Porti

Sabato 28 e domenica 29 luglio, nelle acque di fronte alla Marina di Civitavecchia, sono andati in scena il Palio Marinaro dell’Assunta e del Saraceno, tra i Rioni Storici di Civitavecchia, e la 10° edizione del Palio Marinaro dei “Tre Porti”, tra le marinerie di Civitavecchia-Fiumicino e Gaeta. Le due gare rientrano nei festeggiamenti in onore del Natale di Civitavecchia. La manifestazione, giunta alla sua 39° edizione, è organizzata dall’associazione Mare Nostrum 2000. Sono molti gli eventi svoltisi: la lotta saracena, il palo della cuccagna a mare e la pesca a sorpresa con cocomeri in acqua; la regata della scuola di vela; la prova “a pesca con papà al Palio Marinaro”, il “Corteo Storico”, il concorso “La donna del Palio Marinaro del Saraceno; le due mostre, di fotografia e di pittura. Novità di questa edizione è stata la rievocazione della “Corsa delle Feluche” del 1710. Il Palio Marinaro dell’Assunta e del Saraceno affonda le sue radici nella storia della città: è la rievocazione storica della notte dell’anno 813 quando i pescatori di Centumcellae (antica Civitavecchia) allertarono la città dell’arrivo della flotta saracena e gli abitanti riuscirono a fuggire tra i monti della Tolfa, dove fondarono la città di Cencelle.