I ragazzi raccontano la Tuscia

La coscienza storica e il senso di appartenenza dei giovani delle scuole del territorio di Farnese, Ischia, Montalto di Castro, Monteromano e Tarquinia in un volume promosso dall’Associazione “Cultura e Risorse”

bcc 1_51L’Associazione CR “Cultura e Risorse” Onlus si occupa, da oltre dieci anni, di favorire la coscienza storica tra i cittadini originari, residenti e immigrati, in un particolare territorio, con l’intento principale di accrescere il senso di appartenenza e l’integrazione, realizzando particolari pubblicazioni all’interno del Progetto “Viaggi nella Storia”. Il Progetto si è concretizzato, con il sostegno della BCC di Roma, in ben diciotto pubblicazioni scritte direttamente dai ragazzi in altrettanti comuni: Albano Laziale, Pomezia, Anzio, Ardea, Ostia, Aprilia, Torvaianica, Nettuno, Tor San Lorenzo, Palestrina, Colleferro, Marino, Bracciano, Latina, Colleferro, Segni, Nemi e Lanuvio (in corso di pubblicazione). Il Progetto ha ricevuto, nel tempo, il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Lazio, delle Province di Roma e Latina, un encomio della Presidenza della Repubblica, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Ministero della Pubblica Istruzione. L’Associazione CR Onlus è stata inoltre invitata dalla Commissione Valutatrice del “2010 World Universities Congress” (presso Chanakkale in Turchia) a presentare il Progetto come nuova modalità di recupero e valorizzazione delle memorie storiche.

Adesso l’obiettivo si sposta sulla Tuscia: l’Associazione vuole favorire, attraverso uno specifico Premio, il senso di appartenenza dei ragazzi del territorio della Tuscia compreso nei comuni di Farnese, Ischia, Montalto di Castro, Monteromano, Tarquinia e dei comuni limitrofi (Marta, Capodimonte e Valentano). L’iniziativa si concretizzerà attraverso la realizzazione di un libro, dal titolo La Tuscia oggi, realtà e sviluppo (Il territorio della Tuscia e le sue prospettive raccontato dai ragazzi). I ragazzi dovranno realizzare un capitolo (dalle 10 alle 20 cartelle, compresi disegni o foto della futura pubblicazione) prendendo in considerazione il proprio comune di appartenenza in relazione alla realtà e agli sviluppi auspicati per il futuro. Il metodo utilizzato sarà quello del Progetto “Viaggi nella Storia”, che verrà da loro debitamente illustrato. I lavori delle varie scuole saranno attentamente valutati da uno specifico Comitato. Sarà effettuata e comunicata, entro marzo 2016, una prima valutazione dei lavori iniziati. In seguito ci sarà la valutazione finale, entro maggio 2016. I migliori lavori saranno premiati in specifiche cerimonie. I capitoli realizzati per ogni comune saranno collegati tra loro offrendo così la possibilità di realizzare una pubblicazione, nuova e originale, scritta dagli stessi ragazzi, su un’importante parte della Tuscia.

I destinatari del Progetto saranno quindi, in prima battuta, gli studenti, i loro familiari e i professori del territorio, dei comuni suddetti. In seconda battuta, tutti i soci BCC di Roma nella Tuscia e i cittadini del territorio, che verranno messi a conoscenza delle attività degli studenti, dovranno giudicarle e saranno invitati a partecipare agli eventi dell’iniziativa.

Il coinvolgimento dei media e delle Istituzioni locali, i traguardi intermedi del Premio, le votazioni, eventualmente anche tramite internet, i risultati finali e le premiazioni, saranno volano per una concreta valorizzazione del territorio, interessato da una composizione sempre più multietnica.