La commissione ue presenta la settimana europea delle pmi

Anche quest’autunno si terrà la settimana europea delle piccole e medie imprese, organizzata dalla Commissione UE allo scopo di favorire l’incontro fra Bruxelles e una parte fondamentale del tessuto produttivo. L’iniziativa – che si terrà a Bratislava dato che la Slovacchia ha assunto il primo luglio la Presidenza dell’UE – prevede interventi dei vertici comunitari e dei maggiori esperti del settore, sessioni interattive, corsi e un’esposizione volta a promuovere le migliori neo aziende del Vecchio continente. E’ anche prevista una cerimonia in occasione del decimo Premio europeo per la promozione di impresa.

commissione-ue

Saranno due quest’anno i temi più importanti della settimana europea delle PMI. Il primo è l’attuazione dei finanziamenti europei a esse dedicati. Per rilanciare la loro competitività, la Commissione UE punta, infatti, su numerosi programmi, fra i quali COSME, che per il periodo 2014-2020 dispone di un bilancio di due miliardi e 300 milioni di euro. Sono molti i bandi previsti da COSME, fra i quali uno mirato a favorire l’accesso delle piccole imprese agli appalti pubblici. Il secondo argomento riguarda le opportunità aperte dai cambiamenti in atto nel mondo delle norme europee. La Commissione UE, con una Comunicazione prima e con la firma di un’Iniziativa congiunta sulla normazione poi, ha, infatti, messo a punto nuovi criteri per la definizione degli standard europei, coinvolgendo in prima persona le piccole e medie aziende e tenendo in conto le loro esigenze produttive. In particolare, un progetto pilota previsto dall’Iniziativa congiunta verterà su come favorire una migliore rappresentanza delle PMI nella normazione internazionale. Secondo Bruxelles, norme comunitarie a misura anche delle imprese di minore dimensione possono portare a una maggiore crescita economica complessiva dell’UE.

bcc 1_51